Autore
Argomento : Giro di Paderno - Mercato Saraceno 23.06.13

Tempus fugit

Postato il
24/06/2013
ora 00:53:33

replica

Inserita nel calendario podistico romagnolo, la corsa si svolge sulle colline intorno a Mercato Saraceno, risalendo attraverso il colle del Barbotto e colli limitrofi, fino a riscendere nella piazzetta della cittadina sul Savio e quindi a ritornare al suo centro sportivo un km più su. Arrivo a questa gara con una gran voglia di salita (e me ne toglierò la voglia... dopo aver partecipato mercoledì divertendomi come non mai alla staffetta della mia società alla festa Ad san Pir a Faenza presso il rione nero. Qui finalmente ho conosciuto alcuni colleghi arancio-vestiti con i quali ci siamo impegnati a scambiarci il testimone e fare la nostra figura nella "bolgia" della sede del rione, in un caldo sfiancante. E poi ecco la corsa di domenica. Al campo sportivo sede della Easy runners organizzatrice della manifestazione affluiscono partecipanti, camminatori ed atleti da tutta la Romagna, vedo soprattutto molte società riminesi e cesenati, ed ecco anche tre canotte arancioni, di cui una appartenente ad un veterano onnipresente. C'è anche il Monteruccioli, reduce dalla vittoriosa staffetta faentina di mercoledì assortita di all star tra cui il solito Gorini. Poi vedo Benini, l'infermiere più veloce di tutta la Romagna, anche lui reduce da un'importante vittoria, alla S.Giovanni di Cesena...e quindi uno dei principali candidati alla vittoria oggi. Vedo altri corridori che ho imparato a riconoscere dalla frequentazione di questo mondo. Mi colpisce sempre Zavatta di Cesenatico, ragazzone riconoscibile da una lunga chioma, che ottiene dappertutto buonissimi risultati, ma risulta non iscritto a nessuna società sportiva. La gara partirà poco più sopra, sulla strada principale, mentre all'interno del centro sportivo fervono i preparativi per il finale di corsa con un ristoro basato su colossali quantità di frutta: vicino al campo si accatastano infatti cassette su cassette di albicocche ciliegie pesche, ottima e sana idea! Con un colpo di pistola la gara comincia alle nove. Ci si dirige presto in basso verso la piazzetta di Mercato, e da qui la corsa entra immediatamente nel suo vivo ... SALITA! E' subito fatica allo stato puro. Desideravo correre in salita, eccomi subito un bel tratto quasi ininterrotto di 4-5 km... La mente va alla recente "ecopanoramica" San Leo- San Marino. Lì le dure salite erano compensate quasi subito dalle discese, insomma era un ritmo saliscendi. Oggi invece prima di arrivare alle discese tocca scalare duramente un lunghissimo tratto iniziale. Nel marasma di pensieri negativi causati dalla fatica della "scalata" credo di trovare uno dei motivi del mio affanno nella scarsa, improvvisata colazione di stamattina con le merendine Ferrero delle mie figlie (altrochè Schwazer Fiona May Sensini e atleti testimonial vari!). Intanto la testa della gara con tanti "omini" colorati in lontanzanza va... C'è però da dire che l'organizzazione ha lodevolmente segnalato la lunghezza dei tratti in salita. Se non altro questo aiuta psicologicamente...ma la fatica resta tanta. Finalmente poi arrivano i primi ristori e le prime belle discese, e, temporaneamente rinfrancato, come al solito mi mollo giù da runner incosciente...che però si diverte come un bambino. Così facendo riprendo molti di coloro che mi avevano superato nei primi dolorosi tratti in salita. Scivolo in basso veloce anche su tratti ricoperti di ghiaia...in uno in particolare devo sbracciarmi per riprendere equilibrio e non andare ad impiantarmi contro delle transenne! Proseguo così riguadagnando animo e coraggio dopo lo scoraggiamento iniziale, fino al km 11 mentre ci si riavvicina a Mercato. Ecco, qui mi sovviene che si deve ripercorrere uno dei tratti iniziali...che all'inizio era in discesa, ora sarà in salita!E' veramente il tratto più critico, dove ci incolonniamo in una decina o poco più, risalendo dalla solita piazzetta verso la periferia del paese, in direzione campo sportivo. Ma mi rendo anche conto che a questo punto siamo tutti stanchi, tutti arriviamo spremuti al km finale, nessuno è fresco...questo mi rianima e mi spinge ad accelerare il passo. Riesco a superare alcuni concorrenti e ad arrivare veloce sulla discesina che precede l'ingresso al campo sportivo. Qui mi produco in un ultimo scatto dove supero un altro corridore a pochi metri dal traguardo... sono sfatto duro, ma soddisfattissimo, nella mia categoria sono nei primi 30 e vista la partecipazione intensa di tutti sono orgoglioso del mio piccolo risultato. E finalmente posso buttarmi sul ristoro e sulla frutta fresca di cui si parlava prima, che assaporo all'ombra sul manto erboso del campo sportivo. C'è poi il tempo per scambiare le solite chiacchiere con altri partecipanti, in particolare con un asciuttissimo 52enne della Lughesina con il quale abbiamo fatto tira e molla tra salite e discese, e che poi alla fine mi ha preceduto. Soddisfatto anche di qualche complimento preso per il finale di gara, riprendo finalmente l'auto per far ritorno al mare...giornata di sole stupenda, non afosa. Ma con le salite bisogna darci parecchio dentro...Tempus fugit

ThoMas sacrato

Postato il
24/06/2013
ora 12:27:38

replica

Tempus, stai migliorando a vista d'occhio!
Stavolta hai addirittura rifilato un paio di minuti abbondanti a Dexter, che ne sara' felicissimo ;-)
Tra l'altro, se non ricordo male, la discesa di cui parli e', a tratti, piuttosto tecnica (ripida, con curve e brecciolino) per cui e' parte veloce solo per specialisti kamikaze...

Tempus fugit

Postato il
24/06/2013
ora 13:29:32

replica

Ma che dici, c'era Dexter?!! Ho chiesto ai suoi colleghi ma mi han detto che non c'era...avrò fatto il nome sbagliato? E tu Thomas c'eri?? Non ti si riesce a smascherare!

ThoMas sacrato

Postato il
24/06/2013
ora 20:03:09

replica

No, non c'ero.
Domenica corsetta rigenerante in pineta.
Per quanto riguarda Dexter puo' confermare o smentire lui stesso. Se ci avessi preso, non c'e' poi tanto da meravigliarsi, soprattutto dopo aver letto il mio prossimo articolo dove 'sgamo' un podista in un contesto assai piu' difficile :-)

Dexter

Postato il
25/06/2013
ora 20:39:45

replica

Opla!!!!!!
Confermo tutto!!!!
Arrivato in 1.01 quasi 02!
Complimenti Tempus, anche se devo ammettere che io col caldo sono una pippa !
Anzi di solito d'estate mi fermo proprio, ma quest'anno devo difendere il gradino più basso del podio nella classiafica societaria e devo andare a raschiare tutto.
Ma faccio una fatica boia e i tempi invernali ora sono solo un miraggio!

Tempus fugit

Postato il
26/06/2013
ora 13:56:07

replica

OK Dexter, ho capito! Thomas lo sgamatore...Mi viene da ridere perchè son già due volte che ai tuoi colleghi prima a S.Leo poi a Mercato Saraceno chiedo di salutarmi tal dei tali (e faccio il nome di runner che pensavo fossi tu), "a nome di Tempus" Questo tuo collega si sarà chiesto chi è 'sto imbecille che lo saluta!!! Alla prossima!
Letto n. 19703
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo