Autore
Argomento : Passeggiando nella natura - P.Corsini 26.05.13

Tempus fugit

Postato il
27/05/2013
ora 01:15:44

replica

Ehm, a ridosso dello svolgimento della mitica 100 km del Passatore, parlare di una corsa come questa può apparire...minimalista. Onore al grande ottocampione Calcaterra, all'ucraino Glyva, al romagnolo Serasini ed ovviamente a tutti i partecipanti. Quest'anno poi il tempo pazzo ha frapposto un altro bell'impedimento, con il gelo da patire per le colline (ho letto di temperature sui 3°C sulla Colla). In attesa che qualcuno come l'amico Podista Puritano voglia condividere qualche episodio delle epiche gesta, io qui rimango...a valle, anzi in pineta. Sì perchè la 7 km odierna si è svolta nella cornice delle valli e pinete di Marina Romea, che è sicuramente il lido più verde di tutta la Romagna. L'anno scorso avevo provato a tenere dietro alla Laghi che come un capriolo nei boschi era scomparsa rapida nel verde (all'inseguimento dei primi)...e per un pò mi ero trovato praticamente solo a correre tra i pini. Quest'anno la corsa era impreziosita dalla partecipazione del duo Gorini e Monteruccioli, che finalmente vedo gareggiare assieme dopo tanti mesi...Scambio giusto due chiacchiere con Flavio, che mi sembra l'inossidabile di sempre, quasi che le vicissitudini patite siano state una parentesi da niente. Bentornato. I partecipanti saranno una quarantina boh, non siamo tanti, ma ritengo la corsa veramente per estimatori, così come lo è questa località, tanto verde e tranquilla rispetto alla mondana vicina,oltrecanale, Marina di Ravenna. Sette km sono una gara rapida. La giornata di oggi è stata molto fresca e questo ha permesso di non patire l'afa della pineta e del passaggio sulla "valle". Mentre la corsa se la giocano Flavio, Beppe ed un podista della Lamone, entro la prima decina io cerco di stare appresso ad uno più giovane ed uno più anziano. Solo nei cinquanta metri finali riesco a sprintare e a superare il giovinotto di... 61 anni, a cui comunque faccio i complimenti.La gara è stata vinta a sopresa dal ragazzo della Lamone che è riuscito nell'impresa di battere il magnifico duo... Al ristoro oltre a ciambellone tè e biscotti si fanno notare pure dei panini al prosciutto, ah però non ne avevo mai visti in questo contesto. Anche il premio di partecipazione per me è insolito: candeggina e sgrassante per piatti, tutta roba utile per la casa. Prima di rientrare faccio in tempo anche a conoscere Sauro, certamente conosciuto da tutti, riconoscibile dal codino di capelli bianchi. Mi racconta di avere partecipato nel 2007 al mondiale Master che si tenne a Riccione, arrivando addirittura 20° nella sua categoria. Ora dice di avere abbassato il ritmo, eppure lo si vede come molti altri macinare costantemente tanti km... E' un altro degli onnipresenti protagonisti delle corse che si svolgono nella nostra Romagna. Umanità che corre per ognidove. Tempus fugit
Letto n. 32903
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo