Autore
Argomento : MARATONA DI CLASSE IN STILE FANTOZZI

Paride Gardelli

Postato il
18/02/2023
ora 09:08:19

replica

Questo nuovo argomento non è altro che la prosecuzione di quello appena sotto, “Link alla maratona di Classe” e il protagonista è sempre lo stesso. Questa volta la maratona si è svolta regolarmente e hanno aggiunto la 21 km, ma è stata una cosa ridicola, come un film di Fantozzi. Una maratona controcorrente: percorso non omologato, niente chip, niente cartelli kilometrici, tanti incroci non presidiati, niente bagni chimici, addirittura niente staffetta davanti alla gara; poi quando si sono resi conto che qualcuno davanti ci voleva hanno raccattato un ciclista di passaggio e gli hanno chiesto se potesse prestarsi alla causa. Di speaker e impianto microfonico neanche l’ombra, tutto a voce, e per finire un traguardo indecente (foto di Enio Gatta). Partenza alle ore 9.30 appena prima di un passaggio a livello, “il treno non passa, state tranquilli, abbiamo guardato gli orari” e invece inesorabilmente alle 9.29 si abbassano le sbarre e partenza rimandata di 10 minuti. Dopo 200 metri una strettoia con tanto di paletti dissuasori e inevitabile intoppo. Altri 200 metri e la separazione dei due percorsi, la maratona da una parte e la mezza dall’altra. Demenziale. L’audiovideo di Enio Gatta che trovate sempre in questo sito alla sezione “Foto” è impietoso e dimostra tutta la mediocrità organizzativa del personaggio e della società. Qualche “vaffa” è inevitabile e meritato. Ancora qualche centinaio di metri e i due percorsi si sono ricongiunti per poi infilarsi in uno zigozago bandellato dentro ad un parcheggio che solo i primi hanno seguito regolarmente, quelli subito dietro hanno strappato tutto tirando dritto verso l’uscita. Tutto questo nel primo km di gara, figuratevi il resto. Al termine risulteranno arrivati poco più di un centinaio di maratoneti e altrettanti nella mezza; numeri irrisori che dimostrano il completo fallimento della manifestazione.
Ma davvero questo è un Responsabile Atletica UISP Unione Italiana Sport Pertutti? Mi sembra molto strano che un EPS così radicato e attivo nel territorio abbia affidato le chiavi di questa attività a uno così, con tutte le iniziative strampalate che ha proposto in questi ultimi anni. È una perdita notevole di immagine e credibilità per quell’ente e per il podismo ravennate in particolare, possibile che nessuno sia ancora intervenuto per fermarlo? Sotto un altro punto di vista, non è che questo si sia appropriato dello stesso acronimo per creare un Ente parallelo tutto suo ma estendibile in “Unione Irresponsabili Spregiudicati e Pressapochisti”?.
Letto n. 4852
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo