Autore
Argomento : La corsa è (temporaneamente) FUORILEGGE

Bostonstrong

Postato il
06/04/2020
ora 10:53:30

replica

Con l'ordinanza prorogata al 13 aprile firmata dal governatore dell'Emilia-Romagna Bonaccini anche la corsa "attorno a casa" (era stato dato un limite di 200 metri) dal 5 aprile ufficialmente é vietata.La "corsetta" come è stata spesso definita negli ultimi difficili tempi in un tono tra l' ironico e lo sprezzante da tanti sindaci e governatori non è più consentita, anche sul marciapiede sotto casa.
Bene, tutti i runners ostinati e testoni, i benestanti come scrive qualcuno o i privilegiati come scrive qualcun'altro, se ne facciano una ragione e stiano buoni buoni ad attendere tempi migliori in casa. In casa si sta comodi e con la propria famiglia, chi può lavora in modalità smart working detto lavoro agile. Chi ha la fortuna di possedere un tapis roulant o bici con i rulli può continuare ad allenarsi indoor. Su Youtube e i siti di running o fitness si possono trovare tutti i tutorial che si desiderano per eseguire esercizi specifici per mantenere la firma fisica. Per continuare ad allenarsi all'esterno non resta che una possibilità, a questo punto forse veramente per pochi : recarsi al lavoro di corsa o in bici visto che questo ufficialmente è ancora consentito. All'estero sopratutto nelle metropoli europee questa è una tendenza osservata negli ultimi anni...prima che ovviamente scoppiasse questo bordello. Per il resto , per mantenere un minimo di attività aerobica ci si può dedicare a salire e scendere le scale, sempre se si vive in una casa con scala esterna o on un condominio con varie rampe. Salire e scendere, scendere e salire, e anche saltellare, su un piede o con entrambi. Tutorial sempre disponibili sul web. Inoltre si possono utilizzare le sortite per andare a fare la spesa a un passo molto sostenuto. Il ritorno a piedi sarà reso più allenante dalle sporte di viveri, il che servirà anche a irrobustire i bicipiti.
Resistete popolo dei runners!

podista

Postato il
07/04/2020
ora 10:13:45

replica

controsenso italico si puo salire ripetutamente le scale condominiali, andare al lavoro di corsa in mezzo alla gente, recarsi al supermercato, lavorare al chiuso ma non si puo correre da soli all'aperto.

Giancarlo

Postato il
15/04/2020
ora 20:36:09

replica

uso la bici al lavoro ma questa è repressione di stato di 1 finta democrazia che conosciamo bene dal 1945 in poi

Bostonstrong

Postato il
22/04/2020
ora 17:20:44

replica

Intervistato dal Corriere Romagna qualche giorno fa, un medico dello sport e professore scienze motorie Marco De angelis confermava che attività motoria oltre all'alimentazione sono fondamentali per l'efficienza del sistema immunitario, che a sua volta permette ad una persona di essere sana. " Chi sta bene ed è in salute, grazie anche ai benefici derivanti dall'attività fisica, non grava sul sistema sanitario nazionale e generalmente non si ammala, o se si ammala grazie al sistema di anticorpi sviluppato, lo fa in maniera asintomatica". "Anche nel caso del corona virus, avere individui sani avvantaggia tutti, perché fanno da barriera al virus, e finiscono per difendere anche i più fragili come gli anziani, smorzando l'impeto del virus ed abbattendolo già sulle mucose .Insomma l'attività fisica andava preservata PERCHE TENENDO LA GENTE IN CASA SI DEPRIME IL SISTEMA IMMUNITARIO ottenendo parzialmente l'effetto contrario di quanto voluto."
Queste verità scientificamente incontrovertibili sono girate molto poco sui media. Le abbiamo lette di tanto in tanto in qualche contributo sulla Gazzetta o Runner's world senza che nessuno le abbia fatte valere a livello decisionale in Regione o Roma. Purtroppo dobbiamo constatare che enti come Fidal o eps come UISP non abbiano mai ribadito queste evidenze di fronte ai poteri decisionali. Mai nessuno che abbia concretamente spezzato una lancia per noi runners...Qui non stiamo parlando di partiti che dovevano difendere i soliti interessi di categoria...Qui ci doveva essere qualcuno competente e/o con le palle che si facesse sentire dicendo ai politici: ehi che caz** fate con i questi divieti all'attività motoria? Non sapete che CORRERE FA BENE A TUTTI? Purtroppo alla Fidal degli amatori non interessano che i quattrini della Runcard... sicuramente non restituisce per quanto riceve dal movimento che in gran parte sostenta l'atletica italiana. CORRERE FA BENE A TUTTI : urlatelo a tutti nelle orecchie...alla Fidal , UISP e compagnie cantanti varie.

Podista

Postato il
24/04/2020
ora 14:37:09

replica

Completamente d accordo e fatelo sapere anche al signor Bonaccini che impedisce in modo assoluto qualsiasi attività all aperto ma auspica la riapertura delle attività in anticipo.

Bostonstrong

Postato il
02/05/2020
ora 17:53:12

replica

Ci siamo finalmente! Abbiamo riguadagnato una parte della nostra libertà di runners... da lunedì 4 maggio sarà possibile svolgere "attività motoria" anche lontano da casa, pur rimanendo nell'ambito della propria provincia di residenza. Fratello runner, mio sconosciuto simile, amico mio e conoscente...riprendi la tua libera sana attività dopo un mese di privazioni... Esci da casa e vai, senza fare cazz...per favore, mostrandoti degno di quanto ti é stato restituito. Non diamo il pretesto a nessuno di toglierci ancora questa libertà! Correte felici, correte spensierati. Restate vivi e appassionati. Io mi fionderò fuori alla mezzanotte di domani. Run away!

Giancarlo

Postato il
23/05/2020
ora 23:08:28

replica

ora va meglio ma devono riprendere le podistiche!!!!!!!!!!!!!
Letto n. 356
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo