Autore
Argomento : Petizione per correre

Pietro M.

Postato il
31/03/2020
ora 12:57:37

replica

Ciao a tutti
con un paio di amici ho lanciato una petizione su change.org per chiedere di poter continuare a correre, pur se con le dovute limitazioni anche in questi giorni di isolamento sociale.
Sono sicuro che il fatto di fare un po' di attività fisica all'aperto in solitaria non farà male a nessuno e ci consentirà di rimanere in forma e di affrontare con più equilibrio questi periodi veramente molto duri.

qui di seguito l'indirizzo per firmarla

yyyy://chng.it/gJQRgQYR

Vi chiedo di firmarla e di girarla tra i vostri contatti

Grazie a tutti

Pietro

Davide

Postato il
31/03/2020
ora 18:08:01

replica

La frase
"Ora sappiamo tutti che correndo da soli non si contagia il virus e che l'OMS Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che la pratica di attività fisica all'aperto giova alla salute e al sistema immunitario, chiediamo quindi di poter tornare a correre all'aperto."
E' l'apoteosi della cavolata e del copia-incolla-delle-bufale che girano sui social: è chiaro che l'attività fisica giova al sistema immunitario ed alla salute in generale, ma non sono certo queste le cose che sconfiggono un virus nuovo per il quale il nostro corpo non è preparato perchè appunto nuovo.

Ricordati che il cosiddetto "paziente 1" lombardo, era un podista ben allenato di 39 anni, se non fosse stati portato in ospedale e curato pesantemente per oltre 1 mese, le sole difese immunitarie non avrebbero contato una cippa.

Il fatto che ora veniamo sbeffeggiati non vuol dire nulla.

Facciamo attività fisica in casa per ancora 3 settimane, poi inizieranno piano piano ad aprire le maglie, comprese il poter correre da soli. Non mi sembra che si chieda troppo.

Pietro

Postato il
31/03/2020
ora 19:31:45

replica

Ciao Davide
Grazie per la tua risposta, si è vero che il paziente 1 era un maratoneta lombardo (mi dicono reduce da 2 maratone ravvicinate) ma non penso che questo statisticamente sia rilevante, se questa maledetta malattia colpisse prevalentemente i runners saremmo tutti in qualche ospedale.
Ora io ti ribadisco che secondo me un po' di sana attività fisica non può che giovare al nostro fisico e alla nostra salute, e non vedo nulla di male nel poter correre un po' all'aperto.
Beh dai spero che la situazione torni presto alla normalità e questi nostri discorsi non siano che un lontano ricordo.
Pietro

Giancarlo

Postato il
01/04/2020
ora 20:46:47

replica

condivido il podista solitario non contagia nessuno queste leggi sono repressione di stato!

Pietro

Postato il
02/04/2020
ora 10:09:27

replica

Ciao Giancarlo
Mi fa piacere leggerti e vedere che c'è qualcuno che la pensa come me, purtroppo in questi giorni siamo stati vittime di un lavaggio del cervello mediatico.
Sono il primo a dire che viviamo un momento di crisi dovuto a questa malattia ma è altrettanto vero che la cura che ci stanno proponendo è esagerata e non appropriata, un po' come se la prossima volta che un podista va dal medico perché gli fa male un ginocchio questo gli propone di amputare la gamba…..
Adesso sembra che si possa fare jogging ma solo vicino alla propria casa anche se su questo non sono tutti concordi.....
Le famosissime poche idee ma molto confuse.
Se ti va firma la petizione e falla girare tra i tuoi amici, è anche un modo di dire che non siamo tutti allineati a quello che una sola persona (sono tutti DPCM e non decisioni condivise) vuole.
E speriamo che presto possiamo tornare a vivere e fare sport senza problemi.
Ciao
Pietro

Davide

Postato il
02/04/2020
ora 11:31:09

replica

Cura esagerata? andate a dirlo in faccia a quelli di Bergamo..... siete dei benestanti del cavolo ai quali interessa solo il proprio orticello, gli altri possono anche crepare.
Guardate l'homepage dei Bergamo Runners, una squadra amatoriale forte e numerosa, sono spesso prima squadra come numero di partecipanti al passatore: runnersbergamo.it , la homepage parla forse di "cura esagerata" ? no, è molto chiara, statevi a casa e basta.


Un podista infetto che corre come se nulla fosse spanderebbe la malattia dovunque, come ha già fatto (inconsapevolmente) il "paziente 1". Se permettessero la corsa ora, allora ci sarebbero anche i camminatori ed allora l'affollamento sarebbe INEVITABILE, è impossibile controllare tutto e tutti quindi bisogna dare delle regole chiare.

E' proprio vero che "il mondo è come lo fai, dentro la testa lo sai": c'è gente che cerca bufale e cacchiate sui social per confermare i propri pregiudizi, insomma il complotto se lo trova.

La petizione è completamente inutile: i contagi stanno diminuendo, tra qualche settimana potremo tornare ad allenarci da soli come prima.

Pietro

Postato il
02/04/2020
ora 11:49:07

replica

Ciao Davide
Mi piace il contenzioso che sta venendo fuori con te, mi piace discutere con chi non la pensa come me.
Una precisazione, se fossi un benestante come dici tu forse avrei una villa in campagna o un appartamento con un bel balcone e la segregazione mi peserebbe meno.
A parte questo tu mi parli di un infetto che corre…..
Sono il primo a dire che se uno è malato o infetto o portatore sano DEVE DEVE e sottolineo DEVE stare a casa, come del resto se uno ha dei sintomi simil influenzali DEVE starsene a casa in questi giorni, ma se uno non è infetto o non ha sintomi può
1) andare a lavorare se la sua azienda non è chiusa
2) uscire a portar fuori il cane
3) andare in edicola a comprare il quotidiano
4) andare al supermercato a fare la spesa
5) uscire di casa per prendere una boccata d'aria
6) adesso anche fare una passeggiata con il figlio minorenne
Ma non può correre…..
Questa qualcuno me la deve spiegare…..
A questo aggiungi che nella petizione si parla di correre dalle 20,00 alle 08,00 e rispettando le distanze.
Comunque sembra che adesso si possa fare jogging….
Ciao
Pietro
Letto n. 286
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo