Autore
Argomento : Confusione mentale

Paride Gardelli

Postato il
13/10/2018
ora 09:07:01

replica

In occasione della gara podistica “Maratonina della Colonna dei Francesi” di domenica scorsa a Madonna dell’Albero è avvenuto un gravissimo episodio che ha avuto come protagonista il Responsabile provinciale UISP Struttura di Attività per il podismo (lo potete vedere nel sito di “Romagna Podismo” foto di Enio Gatta – 3^ parte, dopo il tabellone della classifica di società). Durante le premiazioni ha improvvisamente chiesto il microfono e ha inaspettatamente lanciato pesanti accuse agli organizzatori per “incapacità e inadempienze” emerse durante la manifestazione, accuse generiche e non meglio specificate che hanno sorpreso i presenti, apparsi in generale più che soddisfatti dei vari aspetti in cui si è articolata la gara. Una cosa evidentemente premeditata e preparata nei giorni scorsi, perché in mano aveva un foglio con qualcosa di scritto che materialmente non poteva aver fatto nei minuti precedenti. Tutto questo senza averne prima parlato o chiesto eventuali spiegazioni ai responsabili della società e senza sollevare l’ipotetico problema appena ne fosse emersa la carenza.
Per inciso, i partecipanti sono stati circa 1500, con poco più di 200 competitivi e 91 Promesse di Romagna. Si sa da tempo dell’attrito che c’è tra la ns. società e questo personaggio, dovuto al fatto che non abbiamo mai condiviso certe decisioni secondo noi deleterie e dannose per il movimento podistico ravennate, come poi in effetti si sta verificando, con drastiche perdite di partecipanti praticamente in ogni gara. Viene quindi spontaneo pensare che in questa occasione abbia deliberatamente cercato appigli e pretesti anche minimali ma da enfatizzare pubblicamente, facendo danni per l’ennesima volta. A noi non è stata riportata nessuna critica o segnalazione di inconvenienti; le uniche lamentele che abbiamo ricevuto sono dovute ……. alla presenza di questo individuo!!!
Diciamo che è sempre di attualità il detto “a volte è meglio stare zitti e dare l’impressione di essere stupidi piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio”.
Ringraziamo le società che ci hanno espresso solidarietà per quanto accaduto.

Raffaele

Postato il
13/10/2018
ora 16:43:03

replica

Come al solito hai raccontato i fatti alla tua maniera e non hai ascoltato. Ovviamente non rispondenti alla realtà.

Il messaggio letto era stato da tempo preparato con tutte le società del Coordinamento e non si riferiva alla gara di per se stessa, ma quello che è stato il comportamento non sportivo e non rispettoso delle regole condivise e votate.

Non è questa la sede per elencarti le manchevolezze sportive, ma sarà quella della riunione delle società del Coordinamento Podistico.

Non è questa la sede per elencarti che solo la tua gara ha avuto un drastico calo del 33% dei competitivi, mentre nelle altre facenti parti del campionato su Strada Uisp, sono in aumento.

Non è questa la sede per giudicare le tue offese.

Buone corse.

Raffaele 

Davide

Postato il
15/10/2018
ora 13:23:02

replica

replica Raffaele del : 13/10/2018 -
messaggio : Come al solito hai raccontato i fatti alla tua man


Come "non è questa la sede" ???
Prima prendete il microfono in mano durante la gara per lanciare delle accuse .... e poi in questo forum tirate indietro la mano?
Avanti, fate li rimostranze in modo che chiunque possa valutare

Raffaele

Postato il
15/10/2018
ora 14:28:55

replica

Sottolineo per l'ennesima volta che non è questa la sede adatta, soprattutto perchè qui si scrive e si interloquisce del nostro sport in maniera positiva.

Sono stato tirato in ballo e replico (perchè io la faccia ce la metto) e mi prendo la responsabilità delle mie azioni a differenza tua indicato "Davide" che ti nascondi dietro ad una tastiera.

Per completezza di informazione quello che segue è il messaggio letto:

"Buon giorno a tutti,
in occasione della cerimonia di premiazione di partecipazione, le società aderenti al Coordinamento Podistico di Ravenna, indicono un boicottaggio simbolico, ritirando il premio per la propria società e devolvendolo in beneficenza, secondo le modalità che si decideranno in Comitato. Questa forma di protesta, che non è rivolta alla società Caveja, ma ai suoi dirigenti, si é resa necessaria per il comportamento tenuto dagli stessi negli ultimi anni, comportamento contrario ai principi sportivi e di solidarietà accettati e sottoscritti da tutte le società aderenti. Di tutto questo si renderà conto nel luogo preposto e cioè l'assemblea del COORDINAMENTO delle società podistiche."

Spero che sia tutto chiaro e confermando che la sede preposta sarà la riunione delle Società podistiche, ti invito per lunedì 22 ore 20 a Voltana così potrai esprimere liberamente la tua opinione.

Buone corse !!!

Raffaele

Franco Pistelli

Postato il
16/10/2018
ora 02:22:34

replica

Scusate ma non è chiaro un bel niente: "comportamento contrario ai principi sportivi" è troppo generico.
Raffaele visto che sei stato tu a lanciare accuse PUBBLICHE, ora dovresti chiarirle in pubblico.

Per quanto mi riguarda, la mia solidarietà va a Paride, persona stimata nel movimento del podismo e che, con l'asd Caveja, hanno organizzato una corsa impeccabile.

Paride

Postato il
22/10/2018
ora 08:27:59

replica

AVREI VOLUTO NON REPLICARE, MA VISTE LE PROVOCAZIONI CONTENUTE NEL SECONDO E QUARTO POST DI QUESTA SEQUENZA DEVO AGGIUNGERE QUALCOSINA.
OVVIAMENTE NON HO ASCOLTATO IL DISCORSO FATTO QUELLA MATTINA PERCHÉ ERO LONTANO DALLA POSTAZIONE MICROFONICA INTENTO A METTERE A PUNTO LE PREMIAZIONI E MAI MI SAREI ASPETTATO UNA PUGNALATA ALLE SPALLE COME IN EFFETTI È AVVENUTO. E SONO IN MOLTI A PENSARLA COME DAVIDE E FRANCO.
IL RESPONSABILE PROVINCIALE UISP ATLETICA PURTROPPO INTERPRETA IN MANIERA DISTORTA IL CONCETTO DI “COMPORTAMENTO SPORTIVO” ED IL PROBLEMA È GIÀ STATO SEGNALATO ALLA UISP REGIONALE. PARLA DI “BOICOTTAGGIO SIMBOLICO” ALLE PREMIAZIONI DI SOCIETÀ, MA DA TEMPO CIRCOLAVA LA VOCE DI UN BOICOTTAGGIO VERO E PROPRIO IN TERMINI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA, CHIESTO DA LUI AD ALCUNE SOCIETÀ. POI SOLAMENTE UN PAIO DI QUESTE L’HANNO MESSO IN PRATICA, CON CALO SIGNIFICATIVO DELLE PRESENZE DEI PROPRI TESSERATI.
ANCHE NEI NUMERI FA CONFUSIONE (E VEDO CHE SE NE COMPIACE PURE), PERCHÉ È VERO CHE ABBIAMO AVUTO UN CALO DEL 33% DI COMPETITIVI, DA 300 A 200, MA NELLA SUA GARA DI S. PATRIZIO IN APRILE IL CALO È STATO DEL 35%, ATTESTANDOSI A 242 COMPETITIVI, CIOÈ POCO PIÙ DI UNA TRENTINA RISPETTO A NOI, CHE POI SONO MEDIAMENTE LA DIFFERENZA IN POSITIVO DI PRESENZE CHE GARANTISCE L’INSERIMENTO NEL CAMPIONATO UISP, DAL QUALE QUEST’ANNO NOI SIAMO STATI ESCLUSI PER SUA VOLONTÀ.
POI C’È QUESTO DATO MOLTO PREOCCUPANTE CHE RIGUARDA LE PRESENZE TOTALI IN OGNI GARA DEL CALENDARIO RAVENNATE NEL MESE DI SETTEMBRE: RISPETTO AL 2017 IL CALO MINIMO È STATO DI CIRCA 150 PARTECIPANTI OGNI DOMENICA (CIRCA IL 13%) MA SIAMO ARRIVATI AD UNA PUNTA MASSIMA DI MENO 300 ALLA QUARTA DOMENICA (-19%). NELLA NOSTRA IL CALO È STATO DEL 17%, NON MALE DIREI, VISTO L’ESCLUSIONE DAL CAMPIONATO E IL BOICOTTAGGIO. QUESTO DIREI CHE NON È CASUALE MA È IL RISULTATI DI QUESTA GESTIONE, E QUANDO PARLAVO DI “DANNI AL MOVIMENTO PODISTICO RAVENNATE” MI RIFERIVO PROPRIO A QUESTO ASPETTO. MI AUGURO CI SI RENDA CONTO CHE GESTI COME QUELLO AVVENUTO IL 7 OTTOBRE SONO UNA PUBBLICITÀ NEGATIVA NON PER LA NS SOCIETÀ BENSÌ PER TUTTO IL PODISMO RAVENNATE, MA FORSE PRETENDO TROPPO!
FINO A TRE ANNI FÀ CON PRESIDENTE MAURIZIO VERNA DEL S.P. COTIGNOLA IL CLIMA ERA MOLTO PIÙ SERENO E LE PRESENZE IN COSTANTE AUMENTO. IL RITORNELLO CHE SI SENTIVA PRATICAMENTE OGNI DOMENICA ERA “BATTUTO IL RECORD DI PARTECIPANTI”; ADESSO LA MUSICA È CAMBIATA E QUESTI SONO I RISULTATI.

Raffaele

Postato il
22/10/2018
ora 11:05:31

replica

Ennesima falsità:

a nessuna società ho chiesto di non venire alla tua gara!!!

Stasera pubblicamente te lo diranno.

Poi risponderai di diffamazione!!!

Ps : per i numeri bisogna avere la correttezza di contestualizzare i fatti... San Patrizio nel 2017 era gara Nazionale !!!

Buone corse!!!

Raffaele

Andrea Flamigni

Postato il
27/10/2018
ora 15:16:50

replica

Al momento le accuse sono solo fuffa. Non è chiaro di cosa sia accusata la dirigenza della Caveja. Mi chiedo inoltre se la sede adeguata per tale rimostranze possa essere il palco di una gara ove la gente pensa principalmente a divertirsi e a passare una domenica spensierata . Sembra una disputa personale degenerata . La Uisp deve promuovere lo sport e non affondare chi organizza manifestazioni, a chi garantisce una costante presenza ed impegno .
Solidarietà alla dirigenza della Caveja e a Paride Gardelli.

Paride Gardelli

Postato il
05/11/2018
ora 08:51:25

replica

Come preannunciato, lunedì 22 ottobre c’è stata l’assemblea delle società podistiche aderenti al calendario ravennate e sono stati denunciati tutti i comportamenti illeciti di cui ci siamo resi protagonisti!!! Purtroppo l’argomento è stato trattato poco dopo la mezzanotte e a quell’ora il mio livello di attenzione era prossimo allo zero, per cui ricordo solo una raffica di accuse già scritte in precedenza e lette molto velocemente, di cui ne ricordo solo qualcuna. Avevo chiesto di riportarle in questo forum, così da poter rispondere punto per punto, ma evidentemente non sono stato ascoltato. Nel complesso mi sono sembrate accuse banali o prive di fondamento, dettate solo dalla voglia di trascinarci in una polemica da cui vorremmo tenerci lontani.
Completamente scazzata è la descrizione riguardante la mia partecipazione alla Maratona della Pace nel 2017. Probabilmente è sfuggito il fatto che noi siamo di supporto all’organizzazione di due iniziative proposte da Enrico Vedilei: quella lì e la “6 ore di Teodorico", quindi la mia presenza sul percorso per un allenamento era espressamente autorizzata. Ma come società collaboriamo anche in altre manifestazioni: la Maratona Alzheimer di Cesena, l’Urban Trail di Ravenna, le due gare di FABIONLUS per la raccolta fondi destinati alla ricerca contro SLA e malattie genetiche, tanto per fare il quadro completo dei nostri “comportamenti antisportivi”.
Quindi riteniamo che il Responsabile UISP SdA in questione si sia fidato delle apparenze oppure di qualcuno che si diverte a raccontare balle, e farsi portavoce di uno che si diverte in questo modo non dovrebbe essere motivo di orgoglio.
Ma la nostra convinzione rimane ferma a quanto già detto in precedenza: si vuole distogliere l’attenzione dai gravi problemi del podismo ravennate e da tutto quello di negativo che sta venendo fuori in questo periodo, frutto di decisioni inopportune, provvedimenti avventati e scelte sconsiderate. Quello che è successo in settembre l’ho già detto, ma il trend è proseguito anche in ottobre, con la maratonina di S. Pancrazio che ha perso circa 200 partecipanti in totale rispetto al 2017 (di cui una quarantina di competitivi) e peggio ancora è andata a Cotignola che di competitivi ne ha persi più di settanta (sono addirittura 150 in meno rispetto al 2016, quasi il 30%), mentre il totale è calato anche qui di duecento. Ma invece di cercare un rimedio a questa situazione si preferisce perdere tempo sprecare energie per altro verso, organizzando boicottaggi e scrivendo dossier.
Già, la confusione mentale, non è che con un aspirina e una bella dormita passa tutto, peggiora di giorno in giorno; uno non se ne accorge ma gli altri si.

verna maurizio

Postato il
05/11/2018
ora 11:55:14

replica

ciao a tutti e' la prima volta che mi inserisco per rispondere a commeti di altri su questo sito tralascio la discussione della riunione del 22/10 ci sara' modalita 'per le varie risposte da parte del presidente alberoni. ed altri menbri del comitato societa di ravenna per quanto riguarda cotignola tu paride dai una tua interpretazione dei dati nel 2016 la gara era valevole come campionato regionale uisp e campionato su strada di ravenna sicuramente erano numeri piu' alti il 2017 avevamo superato abbodantemente i 450 ricordando che una societa' del bolognese erano iscritti in 44 e tutti competitivi e questo anno di loro erano solo in 4 e alla tre monti imola mi anno detto che la societa'ì aveva fatto altre scelte. per quanto riguarda i competitivi del 2018 avevamo 335 preiscritti di cui 40 non anno ritirato il pettorale e la mattina comuncue abbiamo fatto 92 iscritti per quanto riguarda il numero totale noi abbiamo fatto 1819 totali ma voglio anche ricordare la gara di terra del sole che a sicuramente dei numeri alti oltre le mille persone e a nostro avviso il calo e normale.mi dilungo anche sulla gara di sabato a granarolo e come tutti sapete ci sara' il recupero cros regionale e so gia' che alcune societa' aderiranno poi non dimentichiamo il giorno dopo di ravenna 21/42 competitiva . quindi mi permetto di osserrvare che poi i numeri sono interprepativi grazie dello spazio concesso
Letto n. 915
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo