Autore
Argomento : Maratona Alzheimer - come l'Araba Fenice

Panta Rei

Postato il
23/09/2013
ora 09:59:41

replica

...partito da Mercato Saraceno e varcati i cancelli di Cesena lentamente la sofferenza si era fatta strada, l'insicurezza faceva breccia nel cuore; ma una piccola brace nell'anima da lontano scintillava, fu allora che il vento del mare ha iniziato a soffiare;... presto la brace si č riaccesa e il fuoco č di nuovo divampato, ha incendiato l'aria, dato nuova linfa alle gambe ed č stato bello risorgere!!!!

Tempus fugit

Postato il
29/09/2013
ora 22:42:27

replica

Ma hai superato un momento di crisi, un infortunio o altro? Mi piace la tua "drammatizzazione" delle corse, portare su uno scenario mitico la competizione sportiva rende pių interessante ed avventurosa la vita... Per quel che mi riguarda la corsa non č solo attivitā sportiva, va ben oltre, chissā se qualcun altro qui la pensa come me, oltre al poeta-corridore Panta rei.
Letto n. 38187
volte
replica
Replica

nuovo post
Nuovo